Pareggio per 1-1 tra Biagio Nazzaro e Castelfidardo

Terza amichevole stagionale, la seconda in casa, per la Biagio di Mister Lombardi. Avversario il Castel Fidardo guidato da Mister Vagnoni. Dopo la Corazzata Matelica e la Jesina la terza amichevole con una squadra che disputerà il prossimo campionato di serie D. Partite dure per testare di che pasta sono fatti i nostri ragazzi e il campo per chi osserva oltre il risultato ha dato buone indicazioni. Esordio con la Biagio per Ravera, portiere Argentino dall’imponente struttura fisica. Solita difesa a quattro con Sampaolesi a destra, Medici e Focante al centro, Domenichetti a sinistra. Rossinivertice basso del centrocampo a rombo che ha visto l’innesto del Under Mengaroni sul centro sinistra, Santoni sul centro destra e il confermato Daidone vertice alto. Attacco orfano di bomber Cavaliere, lasciato a riposo per un affaticamento, con Carsetti e l’under Pieralisi. Pronti via Ravera si presenta al pubblico di Chiaravalle con una super parata su un preciso diagonale di un avversario. Non è la solita Biagio che parte forte, i primi 10 minuti infatti sono tutti per i nostri avversari che trovano anche il goal con una bell’azione personale di Minella che supera prima Focante poi Medici e calcia centrando la porta. Il goal subito risveglia la Biagio, che reagisce con personalità e diventa padrone del gioco e del campo. Al 18′, su assist da calcio piazzato di Rossetti, Carsetti pareggia i conti con un preciso colpo di testa. La Biagio va più volte vicino al pareggio, prima con una bella azione sulla fascia destra iniziata da Sampaolesi e Santoni con Pieralisi che non riesce a concludere a rete, dopo con una gran girata in area di rigore di Daidone di poco alta sopra la traversa. Come con la Jesina la sensazione nel primo tempo è stata quella di vedere due squadre della stessa categoria. Nel secondo tempo solita girandola di cambi, per la Biagio sono subentrati: Marziani, Cecchetti, Remedi, Canulli, Bugari, Lorusso, Parasecoli, Brega, Rossetti.  Degna di nota la prestazione del classe 2000 Canulli sceso in campo con il numero 24 che ha impressionato tutti per qualità e personalità. 1-1 Risultato finale.

img1-2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...