Esordio per la Nazionale Terremotati, un gol per la solidarietà

È partita ufficialmente l’avventura per la Nazionale Terremotati. Come avevamo raccontato in precedenza, questa squadra è formata  da cittadini delle zone terremotate (Amatrice, Accumoli ma anche Umbria, Abruzzo e Marche) che hanno la casa non più agibile ed ad allenarla c’è il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, allenatore di professione. Scopo del progetto è quello di raccogliere fondi in favore delle popolazioni colpite dal sisma. Tra i giocatori scesi in campo c’è anche mister Giampiero Lattanzi, allenatore della Castelleonese, residente a Montefortino e anche lui con la casa inagibile dopo il violento sisma dell’anno scorso. Il primo evento a cui ha preso parte la neonata rappresentativa si è svolto al Tre Fontane di Roma e hanno partecipato anche la Nazionale della Polizia di Stato e la Nazionale composta dalle web stars. La vittoria finale è andata proprio alla Nazionale Terremotati ma, al di là di questo, è stato un evento molto partecipato. ”Al di là del risultato questa giornata della solidarietà è riuscita alla grande – ha commentato mister Giampiero Lattanzi – Abbiamo avuto un buon seguito anche sui media e sulla stampa per quello che è il primo di una serie di iniziative, per tenere viva l’attenzione sulla questione della ricostruzione delle zone terremotate che sta andando molto a rilento. L’idea della Nazionale Terremotati serve per tenere viva l’attenzione su questa tematica ed anche per raccogliere dei fondi da destinare alle popolazioni colpite dal sisma per dei progetti specifici. Il tutto avviene entro un breve periodo dopo la partita, massimo due mesi, ad evidenziare che se c’è la volontà si riesce sempre a fare qualcosa. Per quanto riguarda le altre iniziative in programma abbiamo il 30 Luglio, a Porto Sant’Elpidio dove si trovano molti sfollati negli alberghi della zona, un evento di beach soccer in spiaggia, poi il 3 o 4 Agosto un’amichevole allo “Zaccaria” contro il Foggia appena promosso in B, il 30 Settembre un’altra partita contro la Nazionale dei Politici, a Roma, e il 7 ottobre a Macerata incontreremo sul campo la Nazionale Cantanti.” Tante iniziative in programma insomma, per una squadra formata da giocatori delle zone terremotate. “Coloro che scendono in campo devono avere, purtroppo per loro, un’ordinanza d’inagibilità della propria abitazione. Ci sono ragazzi che provengono dalle quattro regioni colpite dal sisma, e molti di loro giocavano in categorie diverse. Conosci così anche storie drammatiche di chi ha perso tutto, o addirittura di chi ha perso amici o parenti sotto le macerie”. Un primo evento che è stato il trampolino di lancio ed un modo per far conoscere questa lodevole iniziativa, che ha visto anche il mister tornare sul campo da gioco nelle vesti di giocatore. “È stata una bella esperienza sotto questo punto di vista – conclude Lattanzi – sono tornato in campo da calciatore e il fisico ha retto bene”. Intanto auguriamo buona fortuna alla Nazionale Terremotati e alle loro iniziative affinchè questa tragedia non finisca, come purtroppo di solito accade, nel dimenticatoio.

Matteo Valeri

19665232_394561484271873_49290713344393034_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...