Il ritorno di mister Mancini all’Osimana «La prima sensazione è quella di un ritorno a casa»

Antonello Mancini è di nuovo l’allenatore dell’Osimana. La piazza ha accolto con favore il ritorno di un tecnico che ha lasciato un bel ricordo nella città dei senza testa. Abbiamo contattato il nuovo allenatore giallorosso che ha mostrato grande entusiasmo e voglia di ricominciare a lavorare.

Mister Mancini, quali sono le prime sensazioni ed emozioni per questo ritorno all’Osimana?

“A Osimo ho lasciato amici quindi la prima sensazione è quella di un ritorno a casa, perché sono sempre stato accolto con entusiasmo. Ho già una grande voglia di tornare sul campo, perché in questi mesi si parla tanto ma si fa poco calcio e il mio compito è quello di lavorare sul campo. Sicuramente c’è tanto entusiasmo, tanta voglia di ripartire e far bene, tutti ingredienti necessari per pensare di fare una buona stagione”.

I tifosi sono contenti del tuo ritorno. Forse non lo sai, ma quando lo scorso autunno hai avuto quel problema di salute durante una partita hanno esposto uno striscione con scritto “Mister Mancini non mollare”.

“Non sapevo di questo striscione, quindi li ringrazio moltissimo. Questo è un motivo in più che mi fa pensare di aver fatto la scelta giusta. Ma non avevo dubbi perché sono stato a Osimo due anni ed appena sono stato contattato è stata la prima scelta, visto che l’Osimana non c’entra nulla con la Promozione. Per me è un onore allenarla”.

Nell’intervista che abbiamo fatto al presidente della Vigor Senigallia Mandolini qualche settimana fa, ci aveva detto che avevi offerte da varie società. Perché hai scelto proprio l’Osimana?

“L’anno scorso con la Vigor Senigallia abbiamo fatto bene quindi questa estate ho avuto la possibilità di scegliere ma quando ha chiamato l’Osimana non ho avuto dubbi, perché è una società seria e una piazza appassionata. Parlando con il presidente Campanelli poi mi sono trovato d’accordo su tutto, a cominciare dalla volontà di valorizzare il settore giovanile. Per questo ritengo sia stata la scelta migliore per continuare a fare bene”.

Oltre alla valorizzazione del settore giovanile, quali sono gli obiettivi per la prossima stagione?

“So che Osimo è una piazza ambiziosa quindi dobbiamo fare un campionato importante, magari cercando di lottare per i primi cinque posti. Però dobbiamo anche pensare che l’Osimana lo scorso anno ha fatto 39 punti, quindi è arrivata poco sopra la soglia salvezza. Sappiamo che dobbiamo lavorare tanto ma secondo me ci sono le possibilità per raggiungere i nostri obiettivi”.

Per concludere facciamo un passo indietro. Un commento sulla stagione appena conclusa con la Vigor Senigallia?

“A Senigallia devo ringraziare tutti per l’opportunità che mi è stata data ed in particolare i ragazzi che mi hanno seguito. Nell’ultimo anno abbiamo raggiunto dei grandi risultati che mi hanno permesso di mettermi in mostra. Il ringraziamento è esteso alla società e a tutta la città, perché mi hanno sempre trattato bene anche quando siamo retrocessi dall’Eccellenza. Nei due anni da allenatore della prima squadra mi hanno fatto sempre lavorare con la serenità giusta”.

Mirko Fraticelli

Antonello-Mancini-davanti-la-panchina-Vigor-Senigallia-1024x617

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...