Bilancio di fine campionato per le Torri. Mister Mannelli: «Ai miei ragazzi posso solo dire grazie»

Le Torri Castelplanio ha chiuso una stagione comunque molto importante. Nella finalissima contro la Filottranese i biancorossoblu sono usciti sconfitti e hanno detto addio ai sogni di gloria, anche se la formazione di mister Jacopo Mannelli ha compiuto un percorso eccezionale, in campionato solamente dietro alla capolista Sassogenga. “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile dove probabilmente i valori che sono emersi durante il campionato avrebbero contato poco – ha rimarcato il trainer delle Torri – Sono partite secche dove l’esperienza conta più degli aspetti tecnico tattici e probabilmente questo è stato l’aspetto principale. Loro sono una squadra che fanno i playoff da 3 consecutivi, mentre la maggior parte noi, io in primis, eravamo alla prima esperienza. Detto questo è stata una partita maschia, dove un episodio ha deciso la gara. Passo oltre qualche decisione arbitrale perchè credo sia giusto accettarla e faccio i complimenti alla filottranese. Ai miei ragazzi posso solo dire grazie, abbiamo disputato una stagione fantastica, da protagonisti, probabilmente oltre le attese, chiusa a 58 punti da squadra meno battuta del torneo. Sono stati fantastici, nessuno escluso, dai chi ha giocato sempre a chi ha disputato una o due partite. Anzi, sono stati proprio quest’ultimi la nostra forza, perchè pur non giocando erano sempre li ad ogni allenamento, con professionalità, spirito di sacrificio ed entusiasmo. Il grazie più grande va a loro che hanno fatto la differenza. Prima di essere una squadra siamo stati un gruppo, una famiglia, quindi mi sento di dire “grazie amici”. Del futuro ancora è presto parlarne. “Dopo due anni potrebbe essere il momento giusto per cambiare e fare un’altra esperienza, – continua Mannelli – vorrei crescere calcisticamente e personalmente visto che mi reputo assolutamente alle “prime armi” ma valuteremo con calma insieme alla società. Colgo intanto l’occasione per ringraziare Le Torri Castelplanio per avermi dato fiducia da giocatore ed ancor più per avermi dato il privilegio di allenare questi ragazzi per due anni. E un grazie speciale ai miei collaboratori, due persone fantastiche, Lorenzo Morici (preparatore atletico) e Luca Sassi (allenatore dei portieri). Con quest’ultimo mi scuso per non essere stato presente al suo matrimonio lo stesso giorno della finale playoff, ma almeno lui avrà un buon ricordo di quel giorno”.

 

Michele Carletti

p006_1_00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...