Il Fabriano Cerreto all’esame Francavilla. Guidarelli: «Sarà un’avversaria ostica ma siamo fiduciosi»

Il Fabriano Cerreto si gioca la serie D nell’ultimo atto delle finali nazionali. Dopo aver superato i toscani del Rosselle grazie alla vittoria in rimonta per 3-1 in casa, i cartai hanno da superare un ultimo ostacolo ovvero il Francavilla che ha avuto meglio degli umbri dell’Angelana. Un finale di stagione in crescendo per la compagine di mister Pazzaglia che sta vivendo un buon momento di forma. In attesa della doppia sfida, la parola al presidente Claudio Guidarelli.

Presidente, siamo arrivati all’ultimo ostacolo prima della serie D, un traguardo importante.

”Sicuramente. Abbiamo aumentato la consapevolezza nei nostri mezzi ed i ragazzi stanno facendo bene. Crediamo che sia possibile fare qualcosa di importante, la vittoria di domenica scorsa contro il Rosselle è stata determinante ma non siamo ancora arrivati alla fine, visto che manca ancora uno step”.

Tornando al match di domenica, si è vista una squadra solida anche dal punto di vista caratteriale, vista la rimonta finale, cosa che durante la stagione non si era sempre vista.

”La prova di domenica è stata molto importante sotto questo punto di vista perchè non era così facile ribaltare uno svantaggio subito nella ripresa come abbiamo fatto. In effetti in campionato a volte non siamo stati sempre determinati, mentre ora sembra che abbiamo preso la strada giusta. Il tecnico e la società hanno lavorato molto sull’aspetto psicologico e i risultati si stanno vedendo. La squadra ha lavorato bene anche dal punto di vista fisico nelle ultime settimane, per non farsi trovare impreparata a questo finale di stagione”.

Avrete studiato il Francavilla, che idea vi siete fatti? Inoltre valuterete un’eventuale rispescaggio nel caso in cui non riuscireste ad avere la meglio dei vostri avversari?

”Il Francavilla l’abbiamo studiata bene ed è una buonissima squadra, sicuramente sarà un’avversaria ostica ma siamo fiduciosi. Da parte nostra speriamo l’11 giugno di poter festeggiare la conquista della serie D sul campo, nel caso questo non accadesse al 99,9% presenteremo la domanda di ripescaggio. Tuttavia siamo consapevoli che, viste le tempistiche che ci sono per i ripescaggi, dovremmo programmare la prossima stagione considerando questa variabile”.

Matteo Valeri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...