La Vigor Senigallia dei giovani chiude ad un passo dal sogno Eccellenza. La parola al presidente Valentino Mandolini

La Vigor Senigallia ha chiuso il campionato perdendo la finale dei play-off con l’Atletico Alma ma è stata comunque una stagione positiva. Abbiamo tracciato un bilancio con il presidente Valentino Mandolini, che ci ha parlato anche degli obiettivi futuri e della volontà di costruire una società forte che possa puntare a categorie più importanti.

Presidente, che sensazioni vi ha lasciato la sconfitta con l’Atletico Alma?

“È stata una sconfitta che ha lasciato un po’ di delusione ma in qualche modo siamo anche soddisfatti. Siamo delusi perchè potevamo vincere, visto che è stata una partita giocata alla pari tra due squadre che hanno uno stile diverso. Nessuno ha avuto il predominio territoriale ma noi abbiamo avuto tre occasioni per segnare prima che l’Atletico Alma facesse gol nell’unica opportunità creata. Quindi qualche rammarico c’è, però siamo anche soddisfatti perchè i ragazzi hanno fatto un cammino strepitoso anche considerando che siamo la squadra più giovane di tutta la Promozione”.

E poi c’erano squadre più accreditate della vostra.

“Sì è vero, non partivamo con i favori del pronostico. Eravamo una squadra retrocessa ma abbiamo cambiato sette giocatori sostituendoli con dei giovani. Però alla fine i ragazzi hanno dimostrato valori di tutto rispetto, maturità tecnica, fisica e mentale, aiutati da un allenatore che ha saputo dare un’idea di gioco bella da vedere e redditizia. Alla fine ci siamo meritati il risultato positivo, e poteva andare anche meglio ma siamo comunque molto soddisfatti”.

Quali sono i progetti per il futuro? Si parla di una fusione con le altre società di Senigallia.

“Se ne parla ma ‘fusione’ non è il termine corretto. La situazione è questa: al momento a Senigallia ci sono tre squadre, considerando anche il Marzocca che è una frazione, e tutte giocano al Bianchelli. In più ci sono una squadra in Terza Categoria e due settori giovanili che fanno giocare circa 7/800 ragazzi. Le due società giovanili resteranno ma occorre fare una sintesi delle tre di Promozione con l’obiettivo di valorizzare i giovani e tentare il salto in categorie più importanti. In questa ottica ho cercato di sollecitare i dirigenti di Fc e Olimpia. Ancora siamo in una fase di contatti, stiamo ragionando, vediamo se riusciamo a trovare un’accordo”.

Alla luce di questa possibilità, qual è la posizione di mister Mancini per il prossimo anno?

“Mancini è uno dei bravi allenatori usciti dalla Vigor, come Clementi che è stato con noi nelle giovanili e in prima squadra per poi andare in Serie D o Alessandrini che, dopo essere stato fermo qualche anno, si è rilanciato a Senigallia. Mancini ha fatto molto bene, anche nell’anno della retrocessione perchè abbiamo perso quasi sempre di misura. Quest’anno poi ha fatto ancora meglio ma prima di pensare all’allenatore dobbiamo vedere quali saranno gli assetti societari futuri. Io mi auguro di poter tenere Mancini ma in questo momento è difficile dire se sarà possibile, anche perchè sappiamo che ha proposte da altre società”.

Mirko Fraticelli

DSC_0052_5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...