Villa Musone, un occhio alla Promozione ed al settore giovanile

Il Villa Musone sta per concludere la sua seconda stagione in Promozione in maniera positiva. I gialloblu, per la prima volta inseriti nel girone A, stanno chiudendo a ridosso delle prime. Con qualche punto in più avrebbero potuto ambire anche a giocarsi gli eventuali play-off, tornati in ballo dopo la sconfitta dell’Atletico Alma contro la Vigor Senigallia, comunque rimane una stagione soddisfacente quella del sodalizio sportivo del presidente Gianluca Camilletti, anche dal punto di vista del settore giovanile, fiore all’occhiello della società. Ne parliamo con il direttore sportivo Vincenzo Masi.

Ciao Vincenzo, un bilancio su questa seconda stagione del Villa Musone nella categoria.

”Siamo abbastanza soddisfatti di questa annata. Siamo partiti per ambire ai primi cinque posti, poi abbiamo incontrato un pò di difficoltà durante la prima parte della stagione e siamo dovuti intervenire con il cambio dell’allenatore, mentre nella seconda parte del campionato siamo andati molto bene. Rimane un pò di rammarico per non aver fatto bene la prima parte di stagione perchè penso che alla fine saremmo potuti arrivare tra le prime cinque. In genere quando rincorri alla fine rischi di pagare qualcosina, adesso pensiamo al prossimo campionato.”

Il campionato scorso eravate nel girone B, quest’anno nel girone A. Come ti sono sembrati?

”Al nostro primo anno di Promozione siamo stati inseriti nel girone B: anche la scorsa stagione abbiamo cambiato l’allenatore in corso d’opera e nel girone di ritorno abbiamo avuto un cammino perfetto. In generale posso dire che il girone A è molto più consono alla nostra squadra anche per il tipo di gioco che fanno le avversarie, che pensano più ad offendere che a difendersi, e ci sono squadre più tecniche mentre nel girone B spesso molte compagini sono chiuse e non ti lasciano giocare. Il girone A è più aperto e molto più difficile a mio avviso, inoltre in tanti hanno organici con 12-13 elementi più tanti ragazzi del vivaio ed anche noi vorremmo seguire questa filosofia.”

Parli del vivaio ed il Villa Musone è una società che punta molto sui giovani.

”Esatto, la nostra politica è quella di puntare più sul settore giovanile che sulla prima squadra: abbiamo circa 250 tesserati ed in alcune categorie abbiamo anche 40 iscritti. In 2-3 anni vogliamo far crescere i nostri ragazzi e continuare a lavorare in maniera positiva. Abbiamo vinto domenica scorsa, dopo alcuni secondi posti, il torneo giovanile a Castel di Lama in cui abbiamo giocato con cinque categorie, dal 2004 al 2008, ed è stata una bella soddisfazione e ciò ci porta a fare ancora meglio  per il prossimo anno.”

Una sorpresa ed una delusione di questo campionato?

”A parte il Barbara che ha meritato di vincere la Promozione, perchè è stata la compagine più costante, sono rimasto sorpreso dall’Atletico Alma, un mix giusto tra giovani ed esperti che giocano a calcio, e dalla Vigor Senigallia, che ha un’età media molto bassa, segno di come l’allenatore ci ha messo del suo e sa lavorare con i giovani. Penso che se non avesse avuto quel problema di salute, che lo ha tenuto lontano dai campi per un pò, potevano fare ancora meglio. Mi aspettavo di più dall’Olimpia Marzocca, partita per disputare un campionato al vertice, e per il momento si ritrova a fare i play-off per la sconfitta di domenica dell’Alma altrimenti sarebbe rimasta fuori dai giochi.”

Matteo Valeri

IMG-20170503-WA0016

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...