Il punto sulla serie D

Giornata agrodolce per le anconetane di Serie D. Dopo tre sconfitte consecutive, vince la Jesina con il San Marino grazie a una rete di Shiba nel secondo tempo e, se mai ce ne fosse stato bisogno, mette la parola fine ai rischi retrocessione. Perde, invece, il Castelfidardo contro la Vastese di mister Favo. Una sconfitta immeritata che, però, rischia di compromettere le residue speranze di salvezza. A dare una mano ai biancoverdi la matematica e il calendario: è vero che la squadra di Bolzan deve ancora riposare, ma deve anche affrontare la Civitanovese (ieri altro tonfo ad Alfonsine) e all’ultima giornata ospita un San Marino senza più obiettivi da raggiungere. Più complicato, invece, il calendario della diretta concorrente per il posto nei play-out, la Recanatese, che a sorpresa è riuscita a impattare al Benelli di Pesaro (0/0).
Le altre marchigiane. È sempre più vicina alla promozione in LegaPro la Fermana dopo la vittoria in rimonta sul difficile campo di Pineto. I canarini hanno allungato in classifica sfruttando al meglio i pareggi di Matelica (0/0 a Campobasso) e San Nicolò (2/2 ad Agnone), oltre a quello della Vis Pesaro. Dopo il vantaggio abruzzese siglato da Palumbo a inizio ripresa, la Fermana ha rimontato nel finale con Gadda e l’autogol di Pomante. Buon punto per il Monticelli, al quarto risultato utile consecutivo, che pareggia a reti bianche con il Romagna Centro e ottiene una salvezza già conquistata da tempo ma ora certificata anche dalla matematica.
La Serie D, tornerà in campo giovedì per la 14esima di ritorno.

Mirko Fraticelli

17800251_1871155276480771_3097751176370093833_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...