Vigor Castelfidardo, obiettivo salvezza. Intervista al presidente Maurizio Cerasa

La Vigor Castelfidardo è la seconda realtà calcistica cittadina, alle prese con una posizione di classifica deficitaria che l’hanno relegata alla terz’ultima posizione in classifica del campionato regionale di promozione girone A, in piena bagarre per tentare per lo meno di evitare i play out a quattro giornate dal termine.
Abbiamo voluto analizzare il particolare momento che sta vivendo la società con il presidente Maurizio Cerasa.

Presidente, doveva essere l’anno delle conferme, dopo un’eccezionale prima stagione allo storico esordio nel campionato di promozione, così non è stato.
“Pur in presenza di un organico sulla carta migliorato rispetto alla scorsa stagione conclusasi con il sesto posto in classifica e la finale persa di coppa Marche, non siamo riusciti a confermare lo stesso rendimento e soprattutto gli stessi risultati, questo è un dato di fatto. Un rendimento al di sotto delle aspettative che ha comportato l’esonero del tecnico della promozione Maurizio Marincioni che ha pagato per tutti come spesso capita nel calcio, colpe non completamente a lui imputabili, per una classifica deficitaria”.
Quali cause ritiene abbiano contribuito a generare l’attuale situazione?
“Tra i principali motivi sicuramente i troppi infortuni di giocatori nei ruoli determinanti, mi riferisco soprattutto a centrocampisti ed attaccanti che hanno condizionato negativamente il rendimento della squadra che vanta uno dei peggiori attacchi, in termini di realizzazioni, del girone. Altro motivo le difficoltà nel reperimento di giocatori under che, causa la presenza di diverse società di categoria superiore, lasciano la Vigor come seconda se non addirittura terza scelta. E tutti siamo consapevoli che la scelta di under validi fa la differenza in questa categoria”.
Timori di retrocessione o fiducia nella salvezza?
“Siamo tutti consapevoli delle difficoltà che incontreremo nelle quattro partite che restano, ma altrettanto fiduciosi dei nostri mezzi soprattutto dopo il pareggio esterno ottenuto contro la seconda della classe la scorsa domenica, dopo un’ottima prestazione. Certo che molto dipenderà anche da quanto riusciranno a fare le altre squadre come noi coinvolte. In sintesi il nostro destino non dipende soltanto dalle nostre prestazioni e conseguenti risultati”.
Di positivo ancora una volta il percorso in Coppa Marche.
“Siamo molto orgogliosi di aver raggiunto questa finale per il secondo anno consecutivo ma questo traguardo passa purtroppo in secondo piano rispetto all’obiettivo di salvezza da perseguire a tutti i costi. Ricordo comunque che la finale si terrà giovedì 13 aprile, ore 20.30, alla Stadio dei Pini di Macerata contro il forte Chiesanuova, invitando i tifosi a partecipare numerosi per incitare i nostri ragazzi “.

Sergio Pierpaoli

Cerasa Maurizio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...